Il nostro anno

Tra il Rwanda e l’Italia: ecco una piccola sintesi del nostro 2016. Scopri l’anno appena trascorso insieme a Variopinto!

In Rwanda

Nel 2016 Variopinto ha garantito l’impegno e la continuità dei progetti avviati in collaborazione con la Diocesi di Butare, le autorità civili del settore di Tumba e del distretto di Huye.

Ecco qui, in estrema sintesi, le novità e le attività dell’anno scorso:

Centro per bambini disabili di Mugombwa:

Il Centro ha accolto stabilmente 23 ragazzi e ragazze durante tutto l’anno, garantendo loro anche tutte le necessarie cure mediche, gli interventi, le terapie riabilitative, gli ausili e le visite di controllo presso il Centro Chirurgico Ortopedico Pediatrico “Sainte Marie” di Rilima. Una struttura sanitaria di eccellenza, di proprietà della diocesi di Kigali che ne cura la gestione, in collaborazione con la Fondazione “ Don Gnocchi” di Milano.

Sono inoltre 17 i ragazzi che, terminato il periodo di permanenza al centro, sono rientrati in famiglia, a cui viene garantita la retta scolastica e le cure necessarie.

Novità del 2016 è il collegamento alla rete elettrica della struttura, prima ne era sprovvista. In un locale messo a disposizione dalla parrocchia, proprio dall’anno scorso, sta muovendo i primi passi un piccolo atelier che vede intraprendere un cammino di autonomia due delle ragazze che erano state accolte a Mugombwa

Centro Nyampinga per ragazze sole e abbandonate:

Il centro Nyampinga ha dovuto far fronte nel 2016 alle continue richieste della autorità civili ed ecclesiali per l’accoglienza di nuove bambine e ragazze, tanto che, seppur strutturato per 60 posti, in alcuni periodi dell’anno appena trascorso si è arrivati al picco di 67 accoglienze. Un dato, quest’ultimo, significativo da cui emerge un costante ampliamento del fenomeno dei minori di strada.

Sono ormai 46 le ragazze che sono state reintegrate in famiglia e che vengono seguite dall’equipe educativa anche nel proseguimento del percorso scolastico e nei primi passi verso un’indipendenza.

Gli interventi sulla struttura hanno riguardato la manutenzione ordinaria, ma un’importante novità riguarda la cucina, dove hanno trovato impiego due delle ragazze già accolte a Nyampinga che, al termine degli studi, hanno potuto così trovare un impiego come cuoche della struttura. Il numero di bambine ospitate, a partire anche dai 5 anni, ha infatti richiesto una gestione ed un’attenzione nel momento della preparazione dei pasti.

Atelier de Couture– Cooperativa Bahoze

I colori dei tessuti, i fili, tagli e il rumore ritmico delle macchine da cucire, ma anche i sorrisi per la condivisione dell’avvio di un percorso di autonomia. È questa la quotidianità della cooperativa Bahoze,  costituita da alcune delle ragazze presso il Centro Nyampinga e ospitata nella sala situata nel cortile della Casa Famiglia di Variopinto. Nel 2016 si è provveduto alla manutenzione delle macchine da cucire e le cinque ragazze hanno potuto, attraverso la produzione di manufatti per il mercato locale e per il commercio equo-solidale italiano attraverso la Coop. Variomondo, con una particolare attenzione alla confezione dei panettoni,  sostenersi economicamente, guadagnandosi il loro stipendio mensile.

Casa d’ accoglienza:

Situata nel quartiere di Tumba, ha ospitato le ragazze sole che lavorano presso l’atelier  di cucito ed  in cucina a Nyampinga. Come negli anni scorsi, l’associazione Variopinto ha contribuito al saldo dell’affitto annuale.

Scuola Secondaria Regina Pacis

Il termine dei lavori di costruzione delle tre aule necessarie, che si sono affiancate alle 15 classi e ai tre laboratori già attivi, ha consentito il taglio del nastro del terzo corso di specializzazione della scuola, denominato LEG (literature, economy, geograophy). L’offerta formativa si è ampliata, potenziando i percorsi già avviati di Computer Science-Economics-Mathematics (CEM) e Mathematics-Chemistry-Biology (MCB). A pieno regime funziona poi la nuova cucina, altra grande novità del 2016, che consente a tutti gli studenti, dal primo al sesto anno, di consumare un pasto durante la giornata di lezioni.

Scuole materne decentrate

Variopinto ha garantito anche per il 2016 il pagamento dello stipendio delle maestre delle cinque scuole materne del settore di Tumba. Diversi sono stati gli interventi strutturali realizzati: dalla manutenzione straordinaria fino ad arrivare alla costruzione del muro di cinta per Charwa Sumo, Charwa Cymana e Musange. E intanto sono stati 729 i bambini iscritti nei cinque plessi.

Scuola materna di Mugombwa – Saga – Butarebwaremera – Linda- Kiraranbogo

Anche quest’anno abbiamo garantito il pagamento degli stipendi per le maestre della parrocchia e il materiale didattico. Per Kiraranbogo purtroppo si è dovuto affrontare l’inagibilità di una delle classi che ha portato all’inevitabile convivenza di due classi nello stesso spazio.

Scuola Materna di Cyiumba:

Dal parroco e dalla popolazione del territorio è arrivata la richiesta per l’attivazione di una nuova classe di scuola materna che nel marzo 2016 è stata avviata in un locale concesso proprio dalla parrocchia.

Scuola Materna di Zimba

Una distanza eccessiva separa la zona di Zimba dalla scuola di Kiraranbogo: è quanto emerso dalla richiesta della direttrice e dal parroco di Kiraranbogo.Proprio per questo, da un’esigenza del territorio e delle famiglie, ha visto alla luce in un’aula della scuola primaria nel corso del 2016 una nuova scuola, quella di Zimba.

In Italia

Nel 2016 abbiamo collaborato con 7 diverse scuole, associazioni delle province di Milano, Varese e Como e Monza e Brianza, 14 parrocchie lombarde e preso parte a 27 manifestazioni o fiere. Nel corso dell’anno scorso sono stati 34 gli stand informativi allestiti.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn