La scuola secondaria di Tumba “Regina Pacis”

“Sognando un futuro migliore…”

Dopo la fase progettuale che ha visto coinvolte la nostra associazione, la diocesi di Butare, le autorità civili, ma soprattutto i rappresentanti dei cittadini di Tumba, nel 2005 sono iniziati i lavori di costruzione a Tumba della  Scuola secondaria Regina Pacis, un complesso scolastico formato da 4 aule, un ufficio amministrativo e servizi igienici. La scuola è diventata operativa nel gennaio 2007, all’inizio dell’anno scolastico, con la presenza di 192 studenti (quattro classi prime).

La realizzazione di ulteriori 8 aule, con la copertura di ulteriori annualità di studio, ha fatto arrivare la scuola Regina Pacis in breve giro di volta ad accogliere 600 studenti del quartiere ed è stata tra le prime in Rwanda ad offrire anche ai ragazzi in condizione di disagio economico la possibilità di seguire un percorso di educazione secondaria con un costo minimo per le famiglie.

 

 

Un importante impegno economico e progettuale che è proseguito anche con l’ampliamento della struttura, dove si sono potuti avviare (vera novità per il Rwanda), anche i tre anni di scuola secondaria successivi e rivolti alla specializzazione, fino ad un totale di circa 800 giovani.

Ad oggi sono avviati tre percorsi di specializzazione: Computer Science-economics-mathematics (CEM), Mathematics-chemistry-biology (MCB) e Literature- economy- geography (LEG)

E se nel 2007 la scuola si configurava come una vera novità nel panorama scolastico rwandese, dove fino a quel momento l’istruzione superiore era affidata alle sole scuole private, accessibili ad una minima parte della popolazione, oggi l’“Ecole Regina Pacis”, riconosciuta come scuola d’eccellenza, rappresenta una scommessa vinta per la nuova generazione del Settore che desiderava studiare ma che era impossibilitata a farlo.

La scuola, ad oggi dotata di 15 aule, 2 laboratori di informatica, 1 di chimica- biologia, 1 biblioteca, un blocco amministrativo, una sala polivalente, 1 sala professori, 2 campi da basket/volley e i necessari servizi igienici, è considerata come “scuola d’eccellenza”, tanto da aver ricevuto nel 2012 un particolare riconoscimento dallo Stato rwandese.

L’ultima novità è la costruzione della cucina, che permette oggi alle classi di consumare un pasto completo  a scuola.

 

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn