“Diritti sospesi”: la mostra itinerante

Diritti da salvaguardare, da tutelare, da difendere e promuovere: diritti da proteggere, come in una teca.

Ma anche diritti fragili, vicino come lontano, non rispettati, sospesi ed appesi, come su un appendiabiti

 

6articolix6associazioni: la mostra “Diritti sospesi” è nata dall’incontro di sei realtà del volontariato lombarde impegnate in ambiti e contesti diversi, dalla cooperazione internazionale alla grave marginalità, ma unite da un filo rosso comune, il tentativo di “non rinchiudersi nel proprio piccolo mondo”.

 

L’esposizione itinerante che ha esordito lo scorso 20 giugno nel lecchese si inserisce all’interno di un più ampio progetto dal titolo #FormareperAgire #AgireperFormare, finanziato da Regione Lombardia attraverso il Bando del Volontariato 2020.

 

“Diritti sospesi” non vuole essere una presentazione esaustiva e di sintesi dell’intero documento approvato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite più di settant’anni fa, ma un’occasione di riflessione, anche attraverso l’esperienza quotidiana, il punto di osservazione e lo sguardo di Variopinto, Asci don Guanella, Como Accoglie, Namaste Missioni Consolata, Osservatorio giuridico per i diritti dei migranti e Incroci.

L’obiettivo principale guarda allo stimolo di una riflessione non nozionistica sulla garanzia e al contempo sulla violazione dei diritti non solo nel mondo, ma anche in contesti familiari e vicini al visitatore.

 

L’augurio è che a settembre l’esposizione possa ricominciare il suo viaggio in primis nelle scuole.

Qui è possibile scaricare la presentazione completa della mostra.

Per info: info@variopinto.org

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn